Archives for 

curare

Il disturbo ossessivo compulsivo. Sintomi e cura

Il compulsivo è un d’ caratterizzato generalmente da compulsioni e .

Le   possono essere  pensieri, impulsi o immagini mentali che trasmettono alla persona e la spingono ad attuare una serie di azioni ripetute. Sono considerati incontrollabili.

I soggetti che soffrono di questo disturbo possono anche temere lo sporco e i germi, possono essere spaventati dal poter provocare danni a sé o altri, mettere in dubbio in maniera persistente i propri sentimenti verso il partner o il proprio orientamento sessuale.

Queste esperienze mentali attivano emozioni negative quali paura, disgusto o colpa spingendo la persona a ricercare una soluzione al persistere del loro stato d’animo.

Le compulsioni invece sono comportamenti ripetitivi o azioni mentali che hanno il fine di controllare e gestire i pensieri e le ossessioni della persona.

Il disturbo compulsivo può interessare la persona indipendentemente dalla sua età ed è molto importante che in questi casi venga curato adeguatamente.

I sintomi del DOC possono essere diversi perché diverse sono anche le tipologie riconosciute dalla psicoterapia.

da contaminazione. La persona è ossessionata dalla possibilità di poter essere contagiata da qualsiasi sostanza da lei ritenuta contaminante e dannosa.

da controllo. Le persone affette da questo disturbo tendono in maniera maniacale a controllare il più possibile di aver fatto di tutto per evitare qualsiasi tipo di catastrofe o errore.

Disturbi ossessivi puri. Ossessioni caratterizzata da azioni o immagini mentali in cui la persona attua comportamenti indesiderati, pericolosi o aggressivi.

Disturbo ossessivo compulsivo superstizioso. La persona affetta da questo tipo di ossessione ritiene che il fare o non fare una determinata azione possa influenzare l’esito di quell’evento.

Disturbo ossessivo compulsivo da ordine e simmetria. Disturbo per cui la persona cerca ossessivamente di tenere qualsiasi oggetto in ordine e la sola vista dell’oggetto fuori posto gli procura una sgradevole sensazione.

 

La psicoterapia cognitivo – comportamentale è il trattamento psicologico che si consiglia a chi è affetto da questo disturbo.

Mira a modificare alcuni processi mentali che conducono il paziente a attivare determinati comportamenti o pensieri. “Agisce sull’eccessivo senso di responsabilità, sull’eccessiva importanza attribuita ai pensieri, sulla sovrastima della possibilità di controllare i propri pensieri e sulla sovrastima della pericolosità dell’ansia, che costituiscono le principali distorsioni cognitive dei pazienti con DOC”.

[fonte ipsico.it]

 

 

 

Chiama il: 3288848414

INVIA SUBITO UN MESSAGGIO

LEGGI IL CURRICULUM DEL DOTT. REGA

PSICOLOGO – PSICOTERAPEUTA ACERRA

I disturbi di attacchi di panico. Cosa fare e come rimediare agli attacchi.

Gli attacchi di panico si manifestano con episodi di intensa paura e ansia e sono accompagnati da sintomi come sudorazione, palpitazioni, sensazione di soffocamento, tremore, nausea, vertigini, paura di morire. La prima volta è un’esperienza inaspettata e terribile per chi l’ha provata e spesso ci si ritrova ad aver paura della paura stessa e questo […] Continua a leggere →

Ipocondria: paura di ammalarsi

“Quando la paura di ammalarsi diventa essa stessa una malattia”. L’ipocondria nella psicologia clinica è un disagio legato alla paura di essere affetto da qualche malattia grave o mortale basata, come chiarisce il DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders) “sulla erronea interpretazione di sintomi somatici da parte del soggetto” Il termine “ipocondria” a […] Continua a leggere →