Antonio:crescere come persona

famiglia2Il mio motivo di disperazione era costituito dal fatto che mia moglie non mi amava più e che mi aveva dato tutte le colpe.Ho due figli, a cui sono legatissimo, ma il motivo per cui sono quasi impazzito dal dolore, è che ho rivissuto la mia infanzia difficile. Ho sentito sulla pelle la sofferenza dei figli, come io l’ avevo vissuta, i litigi e la disperazione dei miei. Tale sofferenza mi è rimasta dentro e non so quanto questa mi abbia fatto vivere male, osservando con occhi non razionali, la situazione.Ora comincio a capire, come dal nulla, dopo tanta confusione, ho la sensazione di aver preso in mano il timone della mia vita, ho cominciato a percorrere una strada che non conoscevo e non mi sento più in colpa.
Ora so di avere delle responsabilità, so quali sono, ora osservo mia moglie con occhi diversi, non provo più rabbia,la capisco…per lei non è stata facile la nostra vita, ho scoperto che anche lei ha avuto messaggi negativi, diversi, ma uguali nell’ influire il modo di vedere le cose.Lei non sa che io faccio ,gli avevo proposto di farla insieme a me, ma lei non ci crede…..non crede che la gente può cambiare.Adesso non so ancora, se riuscirò,anzi riusciremo a salvare il nostro matrimonio….perché bisogna volerlo in due….la cosa più importante è che migliori la qualità della nostra vita, qualsiasi sia la scelta che faremo.
Ho scoperto che la aiuta a sbloccare certi meccanismi dentro di noi e poi fornisce le abilità per farli funzionare bene.Probabilmente è questa la vera essenza di tutto. Attualmente non sto usando più termini come “problema o croce”, per descrivere la mia storia…..è semplicemente una delle tante, che si vedono in giro, adesso per me è importante viverla diversamente, spero di crescere come persona e dare serenità ai miei figli….
ma prima di tutto….. sono felice di sperare ancora.

Antoni0, 40 Annia, Acerra

Chiama il: 3288848414

INVIA SUBITO UN MESSAGGIO

LEGGI IL CURRICULUM DEL DOTT. REGA

PSICOLOGO – PSICOTERAPEUTA ACERRA