Dipendenze. Quando l’alcol diventa assuefazione

La dall’ in una persona si mostra nella sua incapacità a desistere e evitare bevande alcoliche e a controllarne quindi l’assunzione.

Questo problema comporta gravi conseguenze che si ripercuotono in diversi ambiti, da quello delle relazioni a quello familiare passando per quello lavorativo e sentimentale e non per ultimo ha un impatto molto negativo sulla salute dell’individuo.

La persona che soffre di è facilmente assuefatta dalla sostanza psicotropa dell’ ed è spinto ad assumerne sempre di più per riuscire a raggiungere l’effetto desiderato innescando in questo modo il circolo vizioso.

Il meccanismo della da alcol rimarca grosso modo il sistema delle dipendenze.

Il costante pensiero di bere e il desiderio ad esso correlato fanno sì che la persona senta ardentemente il bisogno di soddisfare la sua volontà e la mancata assunzione comporta la d’ molto simile a quella dei tossicodipendenti: nausea, tachicardia, vomito, agitazione, convulsioni, allucinazioni.

Il problema alla base dell’ risiede nell’intimo della persona, dentro di sé.

Tutto ciò che precedentemente ha circondato la vita della persona ha solo spianato una strada già intrapresa, risultano quindi solo aggravanti.

E’ possibile subire gli effetti negativi dell’alcol pur non essendo propriamente degli alcolisti. E’ il caso del binge drinking, una condizione caratterizzata dal consumo eccessivo ma occasionale di alcol.

Altri tratti tipici dell’alcolista

  • Pensiero ossessivo del bere
  • Impossibilità di rinunciare ad assumere alcolici
  • Tendenza all’isolamento e a nascondersi per bere in solitudine
  • Umore depresso o instabile, con tendenza all’irritabilità e a reazioni violente
  • Perdita di interesse in qualunque tipo di attività diversa dal bere
  • Tendenza a banalizzare il livello di consumo di alcole a negare l’esistenza del problema
  • Profondo senso di colpa nei confronti dei familiari nei momenti di sobrietà
  • Tendenza a provare vergogna nell’acquisto degli alcolicie a nasconderli in posti insoliti per non essere scoperto da familiari o colleghi di lavoro.

Il trattamento dell’alcolismo deve concentrarsi sulla completa interruzione dell’assunzione di bevande e affinchè ciò possa avverarsi a lungo termine deve essere attuato in centri di recupero specialistici seguito da un periodo di riabilitazione.

 

[fonte www.harmoniamentis.it]

 

Chiama il: 3288848414

INVIA SUBITO UN MESSAGGIO

LEGGI IL CURRICULUM DEL DOTT. REGA

PSICOLOGO – PSICOTERAPEUTA ACERRA