CHIAMA AL: 3288848414 | Email: info@gmail.com

Eliminare l’ansia con la visualizzazione


Eli­mi­nare l’ansia ci farebbe vivere molto più tran­quil­la­mente. Troppo spesso viviamo spesso situa­zioni che sono molto stres­santi per il sem­plice fatto che vi sono legate sen­sa­zioni spia­ce­voli, della cui natura nem­meno noi sap­piamo dire qual­cosa con mag­giore pre­ci­sione. Spesso eti­chet­tiamo que­sti momenti come par­ti­co­lar­mente ansio­geni, e ten­diamo ad evi­tarli con lo scopo mani­fe­sto di evi­tare le sen­sa­zioni che que­sti momenti evocano. La tec­nica esposta è sem­pli­cis­sima, e porta spesso a grandi risul­tati. Sicu­ra­mente il tasso di suc­cesso di que­sta tec­nica è così alto che vale la pena di uti­liz­zarla, anche per­ché non è un medi­ci­nale e non ha alcuna con­tro­in­di­ca­zione. Se non riu­scite da soli, uno psicologo può gui­darvi facil­mente nell’utilizzo cor­retto della tec­nica.

ASCOLTA L’AUDIOESERCIZIO O LEGGI QUANTO SEGUE :

 

1. Forma­tevi un imma­gine men­tale della situa­zione su cui volete lavorare e che vi genera ansia

Se siete abili visua­liz­za­tori, visua­liz­zate la scena con il mag­gior numero di det­ta­gli pos­si­bili, se non lo siete, limi­ta­tevi ad imma­gi­narla. La scena che imma­gi­nate può anche non avere nes­suna rela­zione con la situa­zione spe­ci­fica, l’importante è che l’immagine che vi for­mate nella vostra mente richiami le stesse sen­sa­zioni della situa­zione che vi causa ansia. Tanto mag­giore sarà il numero delle sen­sa­zioni che riu­scite ad evo­care attra­verso l’immagine men­tale, tanto più effi­cace sarà. Nel visua­liz­zare l’immagine, dovre­ste pro­vare lo stesso disa­gio, la stessa ansia della situa­zione ori­gi­nale. Forse vi costa molto fatica farlo, ma è solo per i pochi istanti in cui dovrete richia­mare alla mente l’immagine. E’ il primo passo per eli­mi­nare l’ansia e tutte le sen­sa­zioni spia­ce­voli che comporta. Se non riu­scite a pro­vare le stesse sen­sa­zioni, modi­fi­cate l’immagine. La vostra mente ha le stesse poten­zia­lità di un pro­gramma di ela­bo­ra­zioni di imma­gini: ren­dete l’immagine più lumi­nosa e veri­fi­cate cosa suc­cede: le sen­sa­zioni sono più o meno intense? Rim­pic­cio­lite o ingran­dite l’immagine e chie­de­tevi nuo­va­mente se le sen­sa­zioni sono più o meno forti. Con­ti­nuate in que­sto modo lavo­rando sui colori, i suoni dell’immagine, la pro­spet­tiva: spesso le cose viste dall’alto o dal basso cam­biano radicalmente.

Quando siete sicuri di avere l’immagine adatta alla situa­zione su cui volete lavo­rare, tene­tela a mente, ci ser­virà tra poco.

2. For­ma­tevi una imma­gine che rap­pre­senti il cam­bia­mento nella vostra vita una volta che la situa­zione su cui state lavo­rando è risolta.

Se oggi avete paura dei cani, non dovete neces­sa­ri­ma­nete rap­pre­sen­tarvi come il loro migliore amico. Meglio rap­pre­sen­tarvi un’immagine che abbia in sè il mag­gior numero pos­si­bile di sen­sa­zioni posi­tive ora che non avete più paura dei cani e non dovete cam­biare mar­cia­piede ogni volta che ne vedete uno.  Anche su que­sta seconda imma­gine potete lavo­rare modi­fi­cando la lumi­no­sità, la pro­spet­tiva, i suoni di sot­to­fondo, etc., al fine di ren­derla ancora più entu­sia­smante e vincente.

3. Ora uti­liz­ziamo le immagini

Abbiamo una imma­gine di par­tenza e una imma­gine di arrivo, non ci resta che uti­liz­zarle. Pren­diamo di nuovo la prima imma­gine, con tutte le sen­sa­zioni ad essa asso­ciate, e rap­pre­sen­tia­mola nella nostra mente. In uno degli angoli a vostra scelta, ponete la seconda imma­gine, quella della soluzione. Adesso, fate spa­rire la prima imma­gine. Potete farla esplo­dere, ridurla in bran­delli, uti­liz­zare un effetto cine­ma­to­gra­fico di dis­sol­venza, rim­pic­cio­lirla fino a ridurla ad un pun­tino. Men­tre fate spa­rire la prima imma­gine, ingran­dite la seconda, fino a farle riem­pire com­ple­ta­mente il vostro spa­zio men­tale. La prima volta potre­ste met­terci qual­che secondo, non importa. L’importante è che la seconda imma­gine sosti­tui­sca com­ple­ta­mente la prima. Quando la seconda imma­gine sosti­tui­sce la prima, can­cel­la­tela dalla vostra mente. Imma­gi­nate che la vostra mente diventi una lava­gna ver­gine. L’esercizio è finito.

4. Velo­ciz­ziamo l’esecuzione

Ora che padro­neg­giate la tec­nica, dovete velo­ciz­zarla. La mente è veloce, non ral­len­ta­tela. Pren­dete la prima imma­gine, met­tete nell’ angolo la seconda e nel tempo che impie­ghe­rete a dire “Via”, sosti­tuite le imma­gini. Ripe­tete l’intera sequenza: prima ima­m­gine, seconda imma­gine, lava­gna, una decina di volte, aumen­teando sem­pre più la velo­cità e pren­den­dovi una pic­cola pausa tra un’esecuzione e l’altra. Tutto qui, il gioco è fatto.

5. Quando non funziona

A volte que­sta tec­nica non fun­ziona e quasi sem­pre è per­ché le imma­gini che ci pro­po­niamo sono, appunto, solo imma­gini, dei bei qua­dri da parete o delle belle sequenze da film. Non hanno nes­sun con­te­nuto emo­tivo, per­ché siamo troppo spa­ven­tati dalla situa­zione che vol­giamo affron­tare e pre­fe­riamo evi­tare di richia­mare alla mente quelle situa­zioni che ci infa­sti­di­scono tanto. Pur­troppo se vol­giamo lavo­rare con la mente, non pos­siamo fare a meno delle emo­zioni. La mente lavora con le emo­zioni, e sono le emo­zioni che ci impe­di­scono di pren­dere un ascen­sore (lo sap­piamo benis­simo che il viag­gio dura meno di un minuto e non mori­remo lì den­tro) , di par­lare in pub­blico (lo sap­piamo che siamo pre­pa­rati e che nes­suno pre­tende di sen­tire reci­tare l’Otello), e così via, ognuno di noi ha il suo piccolo/grande problema.

Quindi uti­liz­zate le emo­zioni, la mente razio­nale sa già che c’è qual­cosa che non va e che deve essere cam­biata, ma il cam­bia­mento non le appar­tiene, per­ché deve pas­sare attra­verso l’emozione e non la ragione. Eli­mi­nare l’ansia non è una que­stione di cer­vello o di volontà, ma di ridu­zione delle emo­zioni legate a una deter­mi­nata situazione.

6. Un ultimo consiglio

Pen­sate a qualsiasi tipo di immagini. L’importante è che por­tino emo­zioni, che siano legate a delle emo­zioni.

Fonte: ipnoguida.net

Chiama il: 3288848414

INVIA SUBITO UN MESSAGGIO WHATSAPP

LEGGI IL CURRICULUM DEL DOTT. REGA

LEGGI LE OPINIONI DEGLI ALTRI PAZIENTI

PSICOLOGO – PSICOTERAPEUTA ACERRA

TELEFONO: 3288848414

TELEFONO: 3288848414

PUOI CONTATTARE IL DOTT. REGA AL:
328.88.48.414

PSICOLOGI ITALIA


Il Dr. Rega (Psicologo Acerra) e’ presente nella sezione 
Psicologi
e Psicoterapeuti Napoli
 di
Psicologi-Italia.it. 
Clicca
qui
 per
visualizzare la sua scheda personale.

Contatti Psicologo Acerra

PSICOLOGI

Psicologo Psicoterapeuta Acerra
Psicologo Psicoterapeuta Afragola
Psicologo Psicoterapeuta Arzano
Psicologo Psicoterapeuta Boscoreale
Psicologo Psicoterapeuta Boscotrecase
Psicologo Psicoterapeuta Brusciano
Psicologo Psicoterapeuta Caivano
Psicologo Psicoterapeuta Calvizzano
Psicologo Psicoterapeuta Camposano
Psicologo Psicoterapeuta Carbonara di Nola
Psicologo Psicoterapeuta Cardito
Psicologo Psicoterapeuta Casalnuovo di Napoli
Psicologo Psicoterapeuta Casandrino
Psicologo Psicoterapeuta Casavatore
Psicologo Psicoterapeuta Casola di Napoli
Psicologo Psicoterapeuta Casoria
Psicologo Psicoterapeuta Castello di Cisterna
Psicologo Psicoterapeuta Cercola
Psicologo Psicoterapeuta Cicciano
Psicologo Psicoterapeuta Cimitile
Psicologo Psicoterapeuta Comiziano
Psicologo Psicoterapeuta Crispano
Psicologo Psicoterapeuta Ercolano
Psicologo Psicoterapeuta Frattamaggiore
Psicologo Psicoterapeuta Frattaminore
Psicologo Psicoterapeuta Giugliano in Campania
Psicologo Psicoterapeuta Grumo Nevano
Psicologo Psicoterapeuta Marano di Napoli
Psicologo Psicoterapeuta Mariglianella
Psicologo Psicoterapeuta Marigliano
Psicologo Psicoterapeuta Massa di Somma
Psicologo Psicoterapeuta Melito di Napoli
Psicologo Psicoterapeuta Mugnano di Napoli
Psicologo Psicoterapeuta Napoli
Psicologo Psicoterapeuta Nola
Psicologo Psicoterapeuta Ottaviano
Psicologo Psicoterapeuta Palma Campania
Psicologo Psicoterapeuta Pimonte
Psicologo Psicoterapeuta Poggiomarino
Psicologo Psicoterapeuta Pollena Trocchia
Psicologo Psicoterapeuta Pomigliano d’Arco
Psicologo Psicoterapeuta Pompei
Psicologo Psicoterapeuta Portici
Psicologo Psicoterapeuta Pozzuoli
Psicologo Psicoterapeuta Qualiano
Psicologo Psicoterapeuta Quarto
Psicologo Psicoterapeuta Roccarainola
Psicologo Psicoterapeuta San Gennaro Vesuviano
Psicologo Psicoterapeuta San Giorgio a Cremano
Psicologo Psicoterapeuta San Giuseppe Vesuviano
Psicologo Psicoterapeuta San Paolo Bel Sito
Psicologo Psicoterapeuta San Sebastiano al Vesuvio
Psicologo Psicoterapeuta San Vitaliano
Psicologo Psicoterapeuta Santa Maria la Carità
Psicologo Psicoterapeuta Sant’Anastasia
Psicologo Psicoterapeuta Sant’Antimo
Psicologo Psicoterapeuta Sant’Antonio Abate
Psicologo Psicoterapeuta Saviano
Psicologo Psicoterapeuta Scisciano
Psicologo Psicoterapeuta Somma Vesuviana
Psicologo Psicoterapeuta Striano
Psicologo Psicoterapeuta Terzigno
Psicologo Psicoterapeuta Torre Annunziata
Psicologo Psicoterapeuta Torre del Greco
Psicologo Psicoterapeuta Trecase
Psicologo Psicoterapeuta Tufino
Psicologo Psicoterapeuta Villaricca
Psicologo Psicoterapeuta Visciano
Psicologo Psicoterapeuta Volla
Psicologo Psicoterapeuta Arienzo
Psicologo Psicoterapeuta Aversa
Psicologo Psicoterapeuta Cancello ed Arnone
Psicologo Psicoterapeuta Capua
Psicologo Psicoterapeuta Carinaro
Psicologo Psicoterapeuta Casagiove
Psicologo Psicoterapeuta Casal di Principe
Psicologo Psicoterapeuta Casaluce
Psicologo Psicoterapeuta Psicoterapeuta
Psicologo Psicoterapeuta Grazzanise
Psicologo Psicoterapeuta Gricignano di Aversa
Psicologo Psicoterapeuta Lusciano
Psicologo Psicoterapeuta Maddaloni
Psicologo Psicoterapeuta Marcianise
Psicologo Psicoterapeuta Orta di Atella
Psicologo Psicoterapeuta Parete
Psicologo Psicoterapeuta Piana di Monte Verna
Psicologo Psicoterapeuta Piedimonte Matese
Psicologo Psicoterapeuta Presenzano
Psicologo Psicoterapeuta Raviscanina
Psicologo Psicoterapeuta Recale
Psicologo Psicoterapeuta San Cipriano d’Aversa
Psicologo Psicoterapeuta San Felice a Cancello
Psicologo Psicoterapeuta San Marco Evangelista
Psicologo Psicoterapeuta San Nicola la Strada
Psicologo Psicoterapeuta San Prisco
Psicologo Psicoterapeuta San Tammaro
Psicologo Psicoterapeuta Santa Maria a Vico
Psicologo Psicoterapeuta Santa Maria Capua Vetere
Psicologo Psicoterapeuta Sant’Arpino
Psicologo Psicoterapeuta Sessa Aurunca
Psicologo Psicoterapeuta Sparanise
Psicologo Psicoterapeuta Succivo
Psicologo Psicoterapeuta Teverola
Psicologo Psicoterapeuta Trentola-Ducenta
Psicologo Psicoterapeuta Villa Literno

Social